Morihei Ueshiba O SenseiTRAMITE LA PRATICA MARZIALE, ADEMPI ALLA TUA MISSIONE (CONSACRATA DIVINAMENTE) NELLA VITA. Il grande compito del "Bu" è di governare moralmente l'Universo del Cielo e della Terra. Esso è il mezzo che conduce ad un mondo armonioso, alla creazione di un paradiso in terra, il cammino verso la perfezione. Rimanendo completamente ancorati alle attività marziali del passato si sminuisce il valore dello spirito dei grandi Guerrieri di allora, e ciò è sbagliato.

Pur senza dimenticare il patrimonio tramandatoci dal passato, dobbiamo raffinarci nell'allenamento quotidiano per forgiare una nuova forma di "Bu" di cui essere fieri di fronte al Cielo ed alla Terra, e che sia in grado di essere vigorosamente utile in qualunque tempo.

MAI OFFUSCARE IL SENTIERO MARZIALE DEI PRINCIPI DEL "BU".
Il sentiero dei principi del "Bu" non deve essere inquinato, e nemmeno dobbiamo permettere nella nostra Patria, uno specchio offuscato dal male in quanto il "Bu" è uno specchio astrale che appartiene al mondo intero. Il "Bu" è la bussola di questo mondo; è uno specchio per riflettere la grande armonia che indica la forma della vera bontà. Quindi è essenziale materializzare la forma dell'armonia divina su questo pianeta. Per poter realizzare un mondo di pace ed armonia, noi dobbiamo comprendere il sacro grande principio della libertà, ed attraverso I'anima universale, spingere sempre alla pratica il corpo e lo spirito donatoci da dio. Perciò proverò a spiegare chiaramente cosa è l'Aikido.

L'AIKIDO LIBERA L'ARTE MARZIALE DALLE REMORE DEL PASSATO.
In unione con il destino divino, l'Aikido giornalmente sfronda del vecchiume le arti marziali del passato e ci impegna continuamente al raggiungimento di un livello di sviluppo più elevato. Noi che pratichiamo severamente (shugyo) dobbiamo arrivare ad una comprensione dei principi morali del "Bu", e imparare dagli abitanti virtuosi dell'Universo. Attraverso la sua natura istintivamente genuina, dobbiamo diventare "uno" con il Cielo e la Terra, manifestando le loro onorate forme ed attività nel corpo e nello spirito. Siamo obbligati a dedicarci sinceramente, e con devozione concentrata e generosa, a questa pratica austera. Attraverso i principi dell'Aiki, l'Aikido raffina ulteriormente le vecchie arti della Spada, della Lancia e delle immobilizzazioni, conducendoci finalmente all'illuminazione tramite I'armonia tra il Cielo, la Terra ed il Genere Umano. Occorre sapere che le funzioni sottili del Kotodama sono il Sentiero Universale dei principi morali. Al suo livello più profondo l'Aikido è senza colore, trasparente; è "l'essenza più pura che va oltre la bellezza, l'estrema purezza, la verità più grande e la bontà suprema"; è un grande amore e lo Spirito/Mente definito che è senza forma o colore.

AIKIDO É RENDERSI UNO STRUMENTO DELLA VOLONTA' DEL CIELO.
Non si pratica I'Aikido per sconfiggere gli altri, essere vittoriosi nel duello o fare conquiste con la guerra. Il fine è quello di arrivare con successo alla missione individuale assegnataci dal Cielo. Il primo passo da compiere in questa rigorosa pratica è muovere verso il destino del Cielo attraverso masakatsu (vittoria vera) ed agatsu (vittoria su noi stessi). Una persona "divina" non sa cosa è il Cielo, in quanto il Cielo stesso è parte di lui. Noi esseri umani, comunque, dobbiamo esercitarci nella pratica fino a quando iniziamo a conoscere cosa è buono e cosa è corretto per noi.

DIVENIRE UNO CON L'INTERA NATURA PER ADEMPIERE AL COMANDO DIVINO.
Comunque è essenziale progredire verso un'armonia grande e globale, e lavorare per un mondo di amore supremo. Siamo noi, tutto il genere umano, il veicolo principale attraverso il quale occorre realizzare il governo dell'Universo. Nonostante siamo costantemente investiti dalla luce compassionevole di quella che i Buddisti chiamano l'Esistenza Caritatevole di Sambogha Kaya, i nostri cuori non si sono ancora destati. La struttura dell'Universo del Cielo e della Terra dona, governa e preserva un grande sentiero dei principi che genera e coltiva tutto ciò che esiste ora, e da cui fioriscono la felicità ed il benessere. Nell'interesse del mondo siamo obbligati ad unificarci con il grande regno della Natura, che raffina e perfeziona l'animo dell'Universo; perché è così che ci armonizzeremo con la nostra vera missione nella vita.
(Morihei Ueshiba)