Le variazioni nel Kokyu sono di una Sottile Natura. Le delicate variazioni del Ki nell'inspirare ed espirare aria, chiamata Kokyu, sono i genitori che fanno nascere la Sottile Funzione del Ki. Sono esse la radice del bu, elemento marziale.
Tramite la Sottile Funzione del Ki, si può unire lo spirito e il corpo, e sentire durante la pratica dell'Aikido la delicata variazione nella respirazione. E questo assieme che fa sembrare la tecnica fatta per propria libera scelta. Queste variazioni nella respirazione si uniscono col Ki dell'universo (Ki-musubi), generano vita (Ikumusubi), e fanno sì che esista una concatenazione di cause (o-musubi). In più, la sottile variazione nella respirazione viene profondamente assorbita in questo corpo composto di cinque parti, e all'arrivo di questa nel corpo fisico, lo stesso si muove con vigore diventando capace di mettere in mostra i movimenti della multiforme variazione della deificazione.
Ora, questo non è altro che variare semplicemente la tecnica. Quando si riesce in questo, allora calore, luce e forza sono generati e legati fra di loro per la prima volta nei cinque organi e nelle sei viscere, il più profondo intimo del corpo. Allora tutto si trasforma come la tua mente e il tuo corpo vorrebbero che fosse, e diventa una cosa semplice divenire un unico corpo con l'universo. Con la conoscenza di queste variazioni sottili nella respirazione, ognuno potrà godere infinitamente delle tecniche dell'Aikido.

II Kokyu produce le fluttuazioni nel Ki del Vuoto. II Kokyu crea movimenti ondulatori nel Ki del Vuoto dello spazio. Quale delle origini dell'universo verrà attivata dipende dal fatto che i movimenti ondulatori siano vigorosi o lenti. Perciò si può percepire la coagulazione e la solidificazione dello spirito e del corpo, in virtù di queste ondulazioni sinuose, vigorose o lente che siano. Quando, unificando la respirazione, il Kokyu ondeggia verso lo Spirito/Mente e il corpo fisico, la respirazione allora diventa una cosa sola con l'universo in modo naturale, anche se non proprio tutto si realizza come avresti voluto tu. Lo sentirai espandersi in modo sferico nell'universo; dopodiché sentirai il Kokyu che era espanso nell'universo ritornare nel tuo corpo. Quando sarete capaci di creare questo tipo di respirazione nel Kokyu la realtà/essenza spirituale si concentrerà nei vostri pressi, d'intorno a voi, ove percepirete la sua presenza. Proprio questo effetto vi guiderà verso la Sottile Funzione dell'Aiki.
Queste sottili funzioni sono necessarie per far fluire un Aiki spontaneo e non sforzato.

Quando tu sia diventato abile nel servirti delle sottili applicazioni delI'Aiki, ti sarà permesso di conoscere la virtù onorata della Sacra Creazione. La respirazione salirà in alto in una spirale tendente a destra, scenderà poi in una spirale tendente a sinistra, dando vita alla mescolanza di acqua e fuoco. Ne risulta anche una costante produzione di movimento contrapposto. Iku-Musubi vuol dire unire gli elementi contrastanti, che nel loro genere rappresentano gli aspetti fisici e spirituali; è un sinonimo della parola vita: Iku sta per respirazione, per musubi vi sono diverse spiegazione possibili: unire/legare oppure generare/produrre. Suika-no-musubi, musubi di acqua e fuoco, è la più profonda radice della moltitudine delle cose dell'universo; è senza sostanza e limiti nella sua infinità.

Per concludere, è proprio questa capacità di produrre dall'interno questa continua attività di opposizione che vi permetterà di concepire l'essenza dell'Aiki.